Viaggiando per turismo una brava guida è quel valore aggiunto che fa la differenza.

 

Vi sarà capitato di vedere davanti ad un gruppetto di turisti, camminare con passo sicuro un uomo o una donna spesso con in testa un cappellino e un piccolo zaino sulle spalle.

Sembra un po’ un artista di strada, in giro all’avventura per il mondo e invece è una guida turistica. 

La sua è una vera e propria professione e in Albania è disciplinata da un Decreto del Consiglio dei Ministri del 5 ottobre 2016.

E’ una professione a cui si arriva dopo un percorso di studi e dopo aver sostenuto un esame per ottenere un’ abilitazione.

Molti infatti sono i requisiti richiesti a livello di doveri civili, e morali. Per chi lavora con turisti stranieri è necessario conoscerne la lingua.

Una guida  accompagna i viaggiatori alla scoperta delle varie mete quindi è una figura importante per il turismo di ogni Paese e questo vale anche per l’Albania.

Spesso capita di muoversi in località estere in completa autonomia, dotati di una mappa e di un opuscolo turistico dove sono elencate le varie destinazioni e cose da vedere. Questo permette una grande libertà di movimento ma non sempre in questo modo si viene a conoscenza di particolari interessanti e curiosità locali.

 

Ecco i 5 validi motivi per scegliere di essere accompagnati da una brava guida turistica durante un tour.

Perchè servirsene?

1- Non spiega soltanto ma ti racconta storie.

Una guida è un compagno di viaggio acquisito sul posto che ne sa più di te e te lo racconta.

Spiegare quando è stato eretto un monumento che ha cambiato il volto di una città, chi lo ha costruito e perché, lo si può leggere in ogni guida cartacea, ma sapere cosa ne pensava il popolo, come ha reagito e come lo hanno considerato nel tempo questo lo racconta solo una brava guida che ti accompagna.

Ci vuole qualcuno del posto che ha respirato quell’aria fin da piccolo, che ha sentito le storie che hanno accompagnato gli eventi, che sa quanto vale per il suo Paese quello che si sta visitando.

2- Utilizza al meglio il tempo a disposizione.

Il programma stilato da una guida tiene conto del tempo che occorre per gli spostamenti, le visite all’interno di chiese e musei e quale percorso risulti non solo più veloce ma anche più interessante per il turista. Scegliere una via al posto di un’ altra permette strada facendo di poter vedere altre particolarità interessanti. Ottimizzare il tempo significa riempirlo di più bellezze possibili.

3- Risponde alle domande ampliando le informazioni.

In un tour guidato, la curiosità del turista è molto sollecitata specialmente se ci si avvicina a strutture ed allestimenti particolari ai quali corrispondono storie creative e originali. Chiedere ad una guida turistica perché, come, quando… permetterà di conoscere ogni più curioso risvolto che forse non è stampato in nessun opuscolo turistico. Le risposte che iniziano con il “si racconta che…” sono quelle che entusiasmano il turista più delle date e delle scritte su cartine e mappe. La guida regala anche i consigli di ordine pratico come “dove mangiare tipico”, “dove poter acquistare un particolare souvenir”, ecc che permettono al turista di poter scegliere più facilmente quello di cui ha bisogno.

4- Non lascia indietro nessuno sia nel parlare che nel camminare.

Una guida turistica è un buon accompagnatore/trice e tiene il gruppo unito vicino a sé. Quando parla e spiega si accerta che tutti possano ascoltarlo e quando ci si sposta che tutti possano vederlo.

Il tour del turista è anche il tour della guida che con il passar del tempo diventa un amico di viaggio al quale ci si affida con tranquillità. Spesso alla fine  ci si saluta con simpatia ed affetto magari sperando di rivedersi, chissà!

5- E’ sempre pronto a dare una mano e a risolvere problemi di ordine pratico

Durante un tour i partecipanti potrebbero avere delle esigenze particolari e la guida è pronta a trovare la soluzione migliore per far si che il turista non si trovi a disagio. Possono presentarsi anche degli imprevisti che possono mettere in difficoltà l’intero gruppo ed è qui che la guida risulterà essere un supporto fondamentale.

In questo articolo ho voluto sottolineare quanto sia valido avere una brava guida turistica durante un tour e questo vale anche per noi che ci muoviamo in piccoli gruppi.

I tour guidati in piccoli gruppi di Albania Insieme non potrebbero esistere senza Olsi la nostra guida locale che essendo italo-albanese conosce perfettamente non solo la lingua italiana ma anche il nostro stile di vita e il nostro modo di pensare ad una vacanza.Chi siamo

Guida turistica sul minivan per tour in piccoli gruppi

Forse quando si parte per un tour si pensa più alla meta che all’importanza di essere accompagnati da una brava guida turistica che però, fa sempre di un viaggio una ricca esperienza da ricordare.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nove − 2 =