come arrivare in albania

L’Albania è uno dei paesi confinanti all’Italia via mare. Il canale di Otranto è il tratto di mar Mediterraneo che divide mar Adriatico e mar Ionio ma che avvicina di più l’Italia all’Albania. Il punto più vicino è di appena 71 km di distanza tra le due sponde. Per assurdo dalla Puglia si fa prima ad arrivare a Durazzo che a Roma, Bologna o Torino.

Le vie di comunicazione dell’Albania con l’Italia sono: via mare, via aereo, via terra.

Arrivare in Albania via mare e viceversa è il modo più usato  da sempre ; testimonianza dei commerci tra le due sponde sono i vari ritrovamenti sui fondali d’imbarcazioni risalenti già al periodo dell’Impero Romano.

Arrivare in Albania dall’Italia Via mare

Oggigiorno ci sono almeno quattro operatori di traghetti che servono i collegamenti Italia Albania

  • Adria Ferries che parte da Ancona e da Bari per Durazzo
  • GNV che parte da Bari per Durazzo
  • Ventouris  Lines che parte da Bari per Durazzo
  • Red Star  che parte da Brindisi per Valona

Da Bari per Durazzo i traghetti partono alle ore 23 e dopo una navigazione che dura tutta la notte alle 7 del giorno dopo si arriva a Durazzo. Il servizio è giornaliero tutto l’anno e nel periodo di alta stagione si raddoppiano le corse con quella che parte alle ore 13 e arriva alle  21.

Da Ancona  per Durazzo ci sono tre partenze settimanali: martedì- giovedì -sabato con arrivo il giorno successivo, dopo una navigazione di 16 ore.

Da Brindisi per Valona con Red Star e/o St. Damian partenze giornaliere tranne la domenica.

I prezzi dei viaggi variano in base alla sistemazione richiesta e ai mezzi propri a seguito come auto-moto-camper. Se si decide di viaggiare in periodo di bassa stagione e prenotando un biglietto andata e ritorno sicuramente si ottiene un prezzo più vantaggioso.

Arrivare in Albania dall’Italia in aereo

Se si intende arrivare in Albania per via aerea sono molteplici le opzioni dagli aeroporti italiani ma uno solo è al momento lo scalo possibile in Albania: l’aeroporto internazionale Madre Teresa a Rinas che dista circa 20 km dalla capitale Tirana.

Le compagnie aeree che collegano l’Italia allo scalo albanese sono diverse tra cui Alitalia, Blue Panorama, Ernest EasyJet  che sono le più operative. L’ultima in ordine cronologico ad aggiungersi alla lista è la neonata compagnia di bandiera  Air Albania. Al momento offre i collegamenti da Milano Bologna e Roma.

Sicuramente il viaggio in aereo risulta quello più comodo e veloce per chi decide di recarsi in Albania per un breve periodo o anche solo per un fine settimana.

Nei pressi dell’aeroporto ci sono diversi autonoleggi dove poter prendere un’auto per  muoversi in autonomia.

Arrivare in Albania dall’Italia via terra

Un altro modo per aggiungere l’Albania è quello via terra,  una scelta che potrebbe attrarre maggiormente chi vive nel nord Italia ma che ha i suoi pro e contro . Comunque l’idea è di   passare per il Friuli Venezia Giulia e poi attraversare tutta la Costa  Dalmata o con i propri mezzi o con servizi di autolinea attraversando Slovenia, Croazia, Bosnia e Montenegro per giungere in Albania nei pressi del lago di Scutari dopo aver superato sei diverse dogane . Da evidenziare che nei periodi di maggior flusso spesso si creano delle lunghe code per i controlli alla frontiera.

Documenti per andare in Albania dall’Italia

Tutti i cittadini della Comunità Europea, quindi anche quelli italiani che intendono visitare l’Albania, possono entrare nel Paese senza bisogno di visto per un massimo di 90 giorni su 180. È necessario presentare al valico di frontiera un documento valido per l’espatrio: passaporto o carta d’identità che al momento di uscita dal paese abbia un periodo di scadenza maggiore di 3 mesi Quindi fate attenzione e controllate bene se, sul vostro documento, per quando uscite dall’Albania ci sono ancora almeno tre mesi di validità.

Qualora si pensi di viaggiare all’estero è quindi buona norma controllare sempre la data di scadenza del proprio documento per non correre il rischio di essere respinti alla frontiera.