Turismo in Albania estate 2021 – Quando?

Estate 2021- quando si può andare per turismo dall’Italia in Albania?

Bella domanda ma certamente la risposta risulta non altrettanto bella.

Infatti, secondo il Ministero della Sanità Italiana, non si potrà andare in Albania per turismo fino al 30 luglio 2021.

Per la nostra Agenzia Turistica è stata una vera doccia gelata ma ancora una volta, pur se con il magone, dobbiamo attenerci a tale decisione. Molti italiani si chiedono  se ci sono deroghe e quali sono le normative di riferimento e allora di seguito copiamo integralmente il Decreto pubblicato dal Ministero della Salute con decorrenza dal 16 aprile 2021.

Ricordiamo che l’Albania fa parte della fascia E (fuori da UE e Schengen.)

  • Elenco A –  Stato della Città del Vaticano e Repubblica di San Marino
  • Elenco B – Gli Stati e i territori a basso rischio epidemiologico individuati con ordinanza ministeriale tra quelli di cui all’ Elenco C. Al momento, nessuno Stato è ricompreso in questo elenco.
  • Elenco C – Austria, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca (incluse isole Faer Oer e Groenlandia), Estonia, Finlandia, Francia, (inclusi Guadalupa, Martinica, Guyana, Riunione, Mayotte ed esclusi altri territori situati al di fuori del continente europeo), Germania, Grecia, Irlanda, Israele, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi (esclusi territori situati al di fuori del continente europeo), Polonia, Portogallo (incluse Azzorre e Madeira), Regno Unito di Gran Bretagna ed Irlanda del Nord, Repubblica Ceca, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna (inclusi territori nel continente africano), Svezia, Ungheria, Islanda, Norvegia, Liechtenstein, Svizzera, Andorra, Principato di Monaco
  • Elenco D – Australia, Nuova Zelanda, Repubblica di Corea, Ruanda, Singapore, Tailandia, Giappone, Canada e Stati Uniti nonchè gli ulteriori Stati e territori a basso rischio epidemiologico, individuati con ordinanza tra quelli di cui all’elenco E

Elenco E

Tutti gli Stati e territori non espressamente indicati in altro elenco Limitazioni

Gli spostamenti da/per il resto del mondo sono consentiti solo in presenza di precise motivazioni, quali:

  • lavoro
  • motivi di salute
  • motivi di studio
  • assoluta urgenza
  • rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

Non sono quindi consentiti spostamenti per turismo

Home / Covid-19 – Viaggiatori

Covid-19 – Viaggiatori

Il rientro/l’ingresso in Italia, in caso di soggiorno/transito nei 14 giorni precedenti da questo gruppo di Paesi, è sempre consentito ai cittadini italiani/UE/Schengen e loro familiari, nonché ai titolari dello status di soggiornanti di lungo periodo e loro familiari (Direttiva 2004/38/CE). Resta confermata inoltre la possibilità di ingresso in Italia, dai Paesi dell’elenco E, per le persone che hanno una relazione affettiva comprovata e stabile (anche se non conviventi) con cittadini italiani/UE/Schengen o con persone fisiche che siano legalmente residenti in Italia (soggiornanti di lungo periodo), che debbano raggiungere l’abitazione/domicilio/residenza del partner (in Italia).

Adempimenti

Al rientro in Italia, se nei 14 giorni precedenti si è soggiornato/transitato dai questi Paesi è necessario:

  • sottoporsi a tampone molecolare o antigenico effettuato nelle 72 ore prima dell’ingresso in Italia e il cui risultato sia negativo
  • compilare il Passenger Locator Form – Modulo di localizzazione digitale – prima dell’ingresso in Italia. Il modulo sostituisce l’autodichiarazione resa al vettore 
  • sottoporsi ad isolamento fiduciario e sorveglianza sanitaria per 10 giorni. Tale disposizione si applica solo agli ingressi in Italia successivi all’entrata in vigore dell’Ordinanza 16 aprile 2021 
  • sottoporsi al termine dell’isolamento di 10 giorni ad un ulteriore tampone molecolare o antigenico. Coloro che abbiano fatto ingresso in Italia prima del 18 aprile 2021, devono completare il periodo di 14 giorni di isolamento e non devono effettuare ulteriori test
  • raggiungere la propria destinazione finale in Italia solo con mezzo privato

Vige l’obbligo, inoltre di comunicare immediatamente il proprio ingresso in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio all’azienda sanitaria locale. Consulta la pagina: COVID-19 Numeri verdi e informazioni regionali

Ma com’è la situazione attuale in Albania?

Purtroppo queste restrizioni non rispecchiano la reale emergenza sanitaria  dell’Albania riguardo al COVID  perché la situazione non è preoccupante né tantomeno critica. Basta osservare gli ultimi dati.

Albania – Dati aggiornati al 3 giugno 2021

nelle ultime 24 ore

Nuovi casi di contagio 9

Guariti 45

Deceduti 0

La campagna vaccinale è stata massiccia ed è ancora attiva e la popolazione viene costantemente monitorata nelle varie strutture vaccinali.

Si è già provveduto a vaccinare gli operatori turistici che operano soprattutto nelle diverse tipologie di strutture lungo la costa.

Viene quindi spontaneo chiedersi la ragione di tali restrizioni riguardanti i turisti provenienti dall’Italia e una risposta la si può trovare negli accordi di protezionismo dell’economia europea e conseguenti interessi.

In Albania il turismo si sta muovendo con tutte le relative cautele riguardo alla sicurezza come il “coprifuoco”  ancora vigente fino alle ore 23.

Al momento la maggior parte dei turisti ,proviene dal vicino Kosovo e Macedonia, Polonia, Ukraina e Bielorussia, cioè i Paesi dell’Est Europeo.

Le strutture ricettive locali (come i numerosi  hotel) sono già operative ma in questo tempo di ripresa non lasciano ampi margini di prenotazione con la clausola di cancellazione e prediligono un’ alta caparra spesso non rimborsabile o addirittura il saldo totale  (per non correre il rischio di non vendere o di dover cancellare).

Quindi, quando dopo il 30 luglio si potrà tornare a viaggiare per turismo verso l’Albania ( se non ci saranno proroghe) anche le prenotazioni con le Agenzie e Tour Operator saranno per lo più last minute perché tutto è stato condizionato dagli eventi di questo ultimo anno e mezzo.

Ciò che invece non é stato intaccato da questa tragica Pandemia è la bellezza naturale di questa Terra.  Molti aspettano infatti di poter tornare anche se per pochi giorni, a godere di un periodo di relax  tra un mare limpido, alti monti, una natura aspra e forte senza trascurare di visitare località con una storia millenaria tutta da scoprire.

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

19 − quindici =